Siete in: Home  
             
 
Time
Menu principale
Home
Servizi
Moduli On-Line
Links
Glossario Aziendale
Circolari
Privacy
Disclaimer
Contattaci
Privacy e cookie
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
    Annuncio Pubblicitario    
   
Credito imposta sicurezza PDF Stampa E-mail
Scritto da francesco   
martedì 01 aprile 2008

in corso di pubblicazione le istruzioni ed il software per il credito d'imposta previsto dalla finanziaria 2008 per impianti di sicurezza...premi leggi tutto per il dettaglio

La legge finanziaria (art. 1, commi da 228 a 232 e da 233 a 237, della L. 24/12/2007, n. 244) ha previsto per gli anni 2008, 2009 e 2010 l’attribuzione di un credito d’imposta per l’acquisizione e l’installazione, nel luogo di esercizio dell’attività, di impianti e attrezzature di sicurezza, inclusi gli strumenti di pagamento con moneta elettronica, a favore delle piccole e medie imprese esercenti attività commerciali di vendita al dettaglio e all’ingrosso e attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché dei soggetti esercenti attività di rivendita di generi di monopolio, operanti in base a concessione amministrativa.

Con Provvedimento del Direttore del 31/03/2008 è stato approvato il modello d’istanza da utilizzare con le relative istruzioni.

L’istanza deve essere presentata per la prima volta a partire dalle ore 10.00 del 28 aprile 2008 utilizzando il prodotto di gestione denominato "CREDITOSICUREZZA", reso disponibile gratuitamente a partire dal 15 aprile 2008.

  • Istanza di attribuzione del credito d’imposta per le misure di sicurezza (mod. IMS)
  • Provvedimento del 31/03/2008 - 274 Kb (file in formato .pdf) - Approvazione del modello d’istanza di attribuzione del credito d'imposta per le misure di sicurezza (mod. IMS), da presentare ai sensi dell’art. 1, commi da 228 a 232 e da 233 a 237, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e dei rispettivi decreti del Ministero dell’Economia e delle Finanze 6 febbraio 2008 (Pubblicato il 1/04/2008 ai sensi dell'articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244)
  • Il modello IMS
    L'Agenzia richiede ai soggetti interessati l'indicazione, all'interno della sezione I del modello, dei dati identificativi delle spese agevolabili. In particolare, va indicata la tipologia di spesa, utilizzando il:
    • codice 1, per gli interventi riguardanti impianti e attrezzature di sicurezza, inclusa l'installazione di apparecchi di videosorveglianza
    • codice 2, per gli strumenti di pagamento con moneta elettronica
    • codice 3, per entrambe le tipologie,

    il numero e la data del documento, i dati identificativi del fornitore, l'importo del prezzo d'acquisto del bene o servizio, l'ammontare del credito d'imposta richiesto.

    Nella sezione II va indicato il luogo di esercizio dell'attività ove sono stati effettuati gli interventi agevolabili. In particolare, devono essere riportati comune, sigla della provincia, Cap, codice catastale del comune, indirizzo.

    Infine, nella sezione III, gli esercenti, esclusivamente o prevalentemente, attività di rivendita di generi di monopolio indicheranno gli estremi identificativi della concessione amministrativa.

  • Si ricorda altresì che il credito d'imposta spettante ammonta all'80% della spesa effettuata con il limite di € 3.000,00  nel triennio ed importo massimo annuo di € 1.000,00

Ultimo aggiornamento ( martedì 01 aprile 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
 
                 
  Cerca Nel Sito Web:
 
Ultime notizie
 
I piu' letti